Cerca

Messico: nuova ondata di violenze, oggi 36 morti

Esteri

Citta' del Messico, 9 giu. - (Adnkronos/Dpa) - Ancora sangue e violenza in Messico, dove cinque persone sono state uccise in una discoteca, i corpi di 21 persone sono stati fatti ritrovare nelle strade di una cittadina dello stato di Michoacan, mentre altri 10 sono stati trovati in una fossa comune nella citta' turistica di Acapulco. In tutto 36 morti, il bilancio solo di questa nuova giornata di sangue nel paese dove dal 2006 oltre 40mila persone sono rimaste uccise nella guerra scatenata dai narcotrafficanti.

L'attacco alla discoteca e' avvenuto nello stato centrale di Guanajuato, nella cittadina di Apaseo El Alto, a circa 250 chilometri ad ovest di Citta' del Messico, dove un gruppo di armati ha fatto irruzione all'alba uccidendo tre persone all'interno del locale. Altre due sono state trucidate dopo essere state trascinate all'esterno della discoteca. Si ritiene che le vittime, tra le quali una donna, fossero dipendenti del locale.

Il macabro ritrovamento dei cadavere per strada e' avvenuto a Morelia, citta' natale del presidente Felipe Calderon a circa 300 chilometri ad ovest dalla capitale. I corpi, la maggioranza giovani uomini, presentavano fori di proiettili e molti avevano le mani legate dietro la schiena, come se fossero stati vittima di una vera e propria esecuzione. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog