Cerca

Caso Battisti: Podesta', condivido sdegno di parenti vittime

Politica

Milano, 9 giu. (Adnkronos) - "Condivido lo sdegno con cui Alberto Torregiani e gli altri parenti dei quattro cittadini uccisi, tra il 1978 e il 1979, da Cesare Battisti hanno accolto non solo il rifiuto della richiesta di estradizione ma pure la reimmissione in liberta' di questo pluriomicida latitante dall'81 e condannato a due ergastoli con sentenze passate in giudicato da decenni". Lo ha dichiarato il presidente della Provincia di Milano, Guido Podesta'.

"Nessun popolo interessato a educare i giovani al rispetto della civilta' e della giustizia -continua- puo', del resto, accettare il precedente di impunita' creato dalla decisione ideologica assunta dalla Corte suprema brasiliana nei confronti di un volgare assassino che ha scontato pochi mesi di pena e non s'e' mai dissociato dalla militanza nel gruppo terroristico di estrema sinistra 'Proletari armati per il comunismo'. Dietro la quale, peraltro, ha ammantato i crimini comuni consumati".

Podesta' esorta "Alberto Torregiani e i congiunti di Antonio Santoro, Lino Sabbadin e Andrea Campagna a confidare nelle ulteriori azioni che il Governo italiano ha gia' intrapreso con l'obiettivo di imporre finalmente uno stop alla vergognosa latitanza di Battisti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog