Cerca

Ambiente: Raimondi, al via in Lombardia progetto per monitoraggio terreni (2)

Cronaca

a"In questo contesto - ha sottolineato Raimondi - la difesa del suolo da possibili contaminazioni e' assolutamente decisiva per garantire ai cittadini una elevata qualita' della vita e una maggiore sicurezza ad esempio alimentare. Con questo progetto la Lombardia sara' la prima regione in Europa capace di definire la qualita' dei propri suoli, la fertilita' dei terreni agricoli e di monitorarne l'evoluzione nel tempo. Questo ci consentira' di attuare politiche di intervento, anche nell'emergenza, mirate ed efficaci".

In questo modo, si spiega dalla Regione, sara' possibile individuare le aree contaminate con maggiore precisione, definire protocolli di intervento rapido nel caso di emergenze e valutare senza margine di errore le possibili ricadute sulla popolazione di fenomeni di contaminazione. Si avranno cosi' politiche piu' efficaci per la tutela del mondo agricolo, del suolo e delle acque profonde. Lo studio, dopo una prima fase di collaudo, verra' esteso a tutto il territorio regionale.

Le analisi biologiche servono per individuare il livello di fertilita' dei suoli e la pressione indotta dai composti organici sulla biodiversita'. Il metodo si applica sia su suoli agricoli che urbani e restituisce una visione molto piu' vicina al reale della qualita' dei suoli e dei problemi eventualmente indotti dai contaminanti. Il metodo e' stato sperimentato in un'area agricola di 12 ettari, dove sono stati analizzati i suoli superficiali (ovvero lo strato compreso tra 0-30 cm) e i suoli profondi (sino a 120 cm).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog