Cerca

Mafia: Dia Palermo sequestra beni per 11 mln a due imprenditori trapanesi

Cronaca

Palermo, 10 giu.- (Adnkronos) - Beni per circa undici milioni di euro sono stati sequestrati dalla Direzione Investigativa Antimafia di Trapani a due fratelli di Petrosino (Trapani), imprenditori del settore ortofrutticolo, entrambi detenuti. I due erano stati arrestati dalla Dia ad aprile scorso per illecita concorrenza con minaccia e violenza aggravata dall'avere agevolato Cosa nostra.

L'inchiesta della Dda di Palermo, terminata con il sequesto dei beni, ha svelato una vera e propria joint venture tra clan mafiosi e camorristici con l'obiettivo di ottenere il monopolio del trasporto dei prodotti ortofrutticoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog