Cerca

Toscana: inquinamento acustico, illustrata pdl per adeguarsi all'Europa

Cronaca

Firenze, 10 giu. - (Adnkronos) - La Toscana si adegua all'Europa e alla normativa nazionale, in materia di inquinamento acustico e di tutela della salute dei cittadini. In Commissione Ambiente e territorio del Consiglio regionale della Toscana, presieduta da Vincenzo Ceccarelli (Pd), e' iniziato l'iter della proposta di legge che contiene modifiche alla legge regionale 89 del 1 dicembre 1998 (Norme in materia di inquinamento acustico), con cui la Regione ha dato attuazione e recepito la norma nazionale 447 del 26 ottobre 1995 (Legge quadro sull'inquinamento acustico).

Le modifiche sono necessarie per adeguarsi al mutato quadro normativo di riferimento di livello nazionale, e in particolare al decreto legislativo 194 del 19 agosto 2005 (Attuazione della direttiva 2002/49/CE relativa alla determinazione e alla gestione del rumore ambientale), nonche' al nuovo statuto regionale, con particolare riferimento al riparto di competenze tra Giunta e Consiglio.

La modifica alla legge 89, propone inoltre un miglioramento della tutela della salute dei cittadini dall'inquinamento acustico. Gli obiettivi dell'aggiornamento riguardano, come si legge nel testo, i soggetti ''tenuti all'elaborazione delle mappature acustiche (rappresentazione di dati relativi a una situazione di rumore esistente o prevista in una zona), delle mappe strategiche (determinazione dell'esposizione globale al rumore in una certa zona a causa di varie sorgenti di rumore) e dei piani di azione (gestione dei problemi di inquinamento acustico ed i relativi effetti, compresa, se necessario, la riduzione) nonche' di quelli competenti alla verifica di tali strumenti''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog