Cerca

Mostre: Ando Gilardi, ''fotografo scalzo'' nel Sud degli anni Cinquanta

Cultura

Milano, 10 giu. (Adnkronos) - Compie novant'anni Ando Gilardi, figura storica della fotografia italiana sia come critico che come autore. Per l'occasione allestita a Milano la mostra "Ando Gilardi. Verso Sud", che raccoglie le foto scattate nell'Italia meridionale negli anni Cinquanta (in vendita in edizione illimitata). Curata e prodotta da Alessandro Luigi Perna - History & Photography, organizzata dall'associazione Eff&Ci - Facciamo Cose, l'esposizione e' allestita nel centro culturale femminile Casa di Vetro fino al 10 luglio.

Le immagini risalgono agli anni in cui Gilardi, fotografo ufficiale della Cgil, pubblicava sul settimanale "Lavoro". Sono la testimonianza di un viaggio in una terra in transizione, tra la ricostruzione post bellica e l'esplosione del boom economico. "Ho avuto la fortuna immensa per un fotografo scalzo, mezzo secolo fa si diceva cosi', di aver raccolto gli ultimi documenti fotografici sulla fine, diciamo pure sull'estinzione, delle tre grandi classi del proletariato italiano, quelle degli operai, dei salariati della terra e dei contadini poveri, i senza niente, cosiddetti cafoni del sud", ha raccontato il reporter. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog