Cerca

Usa: 12enne rischia ergastolo per omicidio fratellino

Esteri

Jacksonville, 10 giu. - (Adnkronos) - Christian Fernandez, 12enne di Jacksonville, in Florida, rischia l'ergastolo per omicidio di primo grado e potrebbe diventare il detenuto piu' giovane condannato al carcere a vita negli Stati Uniti. Il piccolo e' accusato di aver percosso e ucciso a marzo il fratellino di due anni, David Galarriago. La madre, di appena 25 anni, verra' giudicata a settembre per negligenza, avendo affidato David al fratello piu' grande nonostante due mesi prima Christian avesse rotto una gamba al piccolo.

La storia della famiglia di origini ispaniche suscita pieta' e orrore. Il padre di Christian e' stato arrestato per reati sessuali dopo aver messo incinta la mamma. La donna, Biannela Susana, e' diventata madre di Christian a 12 anni; all'eta' di 14 e' stata affidata ai servizi sociali perche' il piccolo andava in giro nudo da solo. La nonna, all'epoca 34enne, faceva uso di droga e il patrigno che abusava di Christian si e' suicidato davanti a tutta la famiglia per evitare il carcere.

Il giovanissimo imputato, in aula davanti al Grand Jury che lo ha incriminato, si e' dichiarato "non colpevole", mentre i suoi avvocati tenteranno di ottenere che venga giudicato da un tribunale per i minorenni. Secondo la pubblica accusa, l'omicidio e' stato compiuto coscientemente, quasi con premeditazione. Se Christian venisse riconosciuto colpevole e condannato da un tribunale per i minorenni potrebbe quindi uscire dal carcere raggiunti i 21 anni e non avrebbe tempo di correggersi, rimanendo cosi' un soggetto pericoloso per la societa'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog