Cerca

Cirio: Tribunale Milano condanna banca a risarcire risparmiatori (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "L'inadempienza della Banca -affermano i giudici- si riscontra piuttosto sotto il profilo della carenza informativa, ossia in termini di omissione di quelle dettagliate informazioni, circa le caratteristiche del prodotto, che sole avrebbero consentito al cliente di comprendere quella generica indicazione di inadeguatezza del titolo, quale menzionata nell'ordine e sottoposta alla firma del cliente. Recita, infatti, l'art. 29 Del. Consob n. 11522/98 che 'gli intermediari autorizzati, quando ricevono da un investitore disposizioni relative ad una operazione non adeguata, lo informano di tale circostanza e delle ragioni per cui non e' opportuno procedere alla sua esecuzione'".

Ebbene il Tribunale ritiene "che tali ragioni di inopportunita' e inadeguatezza non possano essere sufficientemente chiarite sottoponendo al cliente un testo prestampato (e non evidenziato graficamente ne' personalizzato nella modulistica) ove sia definita inadeguata ? l'operativita' oggetto di incarico ? sulla base delle informazioni in possesso sul conto dei clienti ? e con riferimento agli investimenti effettuati; si richiede in proposito che l'intermediario, cui incombe il relativo onere di provare l'assolvimento degli obblighi informativi (art. 23 comma 6 TUF), dimostri di aver rappresentato al cliente le ragioni dell'apodittica inadeguatezza, e quindi, nella fattispecie in esame, di aver illustrato al cliente tutte quelle caratteristiche del prodotto che, per la verita', la Banca asserisce di avere fornito al cliente, ma di cui non offre alcuna prova".

"E' una sentenza che stabilisce un principio importante", commenta oggi l'avvocato Marco Maria Donzelli, presidente del Codacons che difendeva i due risparmiatori nell'azione legale. "Non basta far firmare ad un consumatore carte per salvarsi dal punto di vista legale. Ma occorre svolgere con correttezza, trasparenza, chiarezza e diligenza il proprio incarico".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog