Cerca

Libia: Gates, carenze militari Nato rischiano compromettere missione

Esteri

Bruxelles, 10 giu. - (Adnkronos) - Le carenze militari degli alleati della Nato rischiano di compromettere la missione in Libia. L'atto di accusa e' arrivato dal segretario alla Difesa Robert Gates, in un discorso pronunciato davanti ad un think tank europeo a Bruxelles, all'indomani della ministeriale dell'Alleanza atlantica che si e' conclusa senza alcun impegno da parte dei Paesi membri a fare di piu' nell'operazione "Unified Protector".

"Mentre ogni membro dell'Alleanza ha votato per la missione in Libia, partecipano meno della meta' e meno di un terzo e' stato disposto a partecipare ai bombardamenti - ha sottolineato Gates, che il 30 giugno lascera' il Pentagono dopo cinque anni - Francamente, molti degli alleati che stanno ai margini fanno cosi' non perche' non vogliono partecipare, ma semplicemente perche' non possono. Semplicemente non hanno le capacita' militari".

Cio' premesso, continua l'atto di accusa del segretario alla Difesa americano, "e' diventato dolorosamente chiaro che simili lacune, nella capacita' e nella volonta', hanno la potenzialita' di mettere a rischio la capacita' dell'Alleanza di condurre una campagna aerea-marittima integrata, efficace e prolungata". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog