Cerca

Trasporti: Puglia, al via piano potenziamento e rilancio del servizio ferroviario (2)

Economia

(Adnkronos) - Da lunedi' prossimo la citta' di Mola di Bari verra' servita da 43 collegamenti, a fronte degli attuali 34 in arrivo a Bari e da 42 collegamenti anziche' 33 in partenza da Bari, con un incremento complessivo di posti pari a 10.620 circa (+26,5%). Per la fermata di Bari Santo Spirito l'incremento nell'arco della giornata sara' di nove collegamenti in piu' con un aumento del 10% dei posti a disposizione. Per Giovinazzo e Molfetta, l'incremento sara' pari rispettivamente al 43% e 44% in direzione Bari e al 44% e 39% in partenza da Bari.

In contemporanea, proseguono le attivita' di ammodernamento della flotta regionale: ad oggi circa il 70% dei treni pugliesi circolanti e' nuovo o ristrutturato e dotato di climatizzazione idonea. Entro il 2011, il programma, inserito nel nuovo Contratto di Servizio, prevede la ristrutturazione di 63 carrozze a 'piano ribassato' e di 13 'semipilota piano ribassato'. L'obiettivo, condiviso da Regione e Trenitalia, e' quello di rendere il servizio sempre piu' efficiente e il viaggio in treno coerente alle esigenze di mobilita' del territorio, oltre che comodo ed economicamente piu' conveniente di quello in auto.

In tal senso, l'abbonamento mensile da Mola a Bari Centrale costa meno di 40 euro al mese (37,80) e 10,80 euro a settimana, con la possibilita' di viaggi illimitati lungo la tratta scelta. In sostanza, abbonandosi, con meno di 2 euro al giorno ci si puo' muovere nell'area metropolitana di Bari risparmiando sui costi della benzina e del parcheggio. Oltre ai vantaggi economici, i benefici sono anche di tipo ambientale: l'occupazione media di un'auto e' pari a 1,5 persone, cosi', sulla tratta Mola-Bari (+5.310 posti), la nuova offerta puo' consentire di togliere dalla strada fino a 3500 auto, con un risparmio di emissioni di CO2 pari a 7 tonnellate al giorno.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog