Cerca

Frosinone: gioco d'azzardo, due arresti e 6 sequestri a Cassino

Cronaca

Frosinone, 10 giu. - (Adnkronos) - Nel corso di un'operazione della Guardia di Finanza,volta a contrastare il gioco d'azzardo sono state denunciate a Cassino due persone che rischiano fino a due anni di carcere per aver agevolato il gioco d'azzardo nei propri esercizi. Sono state inoltre sequestrate sei postazioni per il gioco d'azzardo (c.d. totem).

Questo arresto rientra nella seconda fase dell''Operazione Bad Bet' che ha visto nella sua prima fase il sequestro di diciotto postazioni informatiche utilizzate per la raccolta di scommesse abusive via internet.Stamattina invece ci si e' concentrati sulal diffusione dei c.d. totem dei veri e propri computer operanti su internet che permettono di giocare partite di poker virtuale, anche con altri giocatori siti ad enormi distanze (un tavolo da poker virtuale, infatti, puo' essere condiviso in rete con persone che siedono davanti al computer in altri continenti), slegando il gioco d'azzardo dalle vecchie bische. Tale tipologia di gioco e' vietata dalla legge in quanto considerata alla stregua del vecchio gioco d'azzardo.

Talvolta tale vizio si trasforma in vera e propria patologia: una delle persone che nelle settimane scorse ha attivato la Guardia di Finanza perche' aveva perso una fortuna al gioco, ha dichiarato ai militari: "Ho perso tutto con il poker in rete, ma anche con le scommesse online. Ho scommesso addirittura sul colore del cappellino della Regina d'Inghilterra al matrimonio del principe William".Si registra, infatti, un deciso aumento di accorate richieste di aiuto provenienti dai familiari di numerose persone, di tutte le eta', colpite dalla terribile patologia della 'dipendenza dal gioco'. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog