Cerca

Carceri: Uil Pa, in Toscana situazione oltre soglia di allarme rosso

Cronaca

Roma, 10 giu. - (Adnkronos) - La grave situazione delle carceri toscane, definita 'oltre l'allarme rosso', con particolare attenzione allo stato delle relazioni sindacali, al grave sovrappopolamento (1200 detenuti in piu' della tollerabilita' regionale), alle deficienze organiche del personale di polizia penitenziaria e degli operatori amministrativi (circa 1100), all'inadeguatezza degli stanziamenti per garantire le ordinarie attivita' penitenziarie e servizi connessi. E' quanto hanno sottolineato i vertici della Uil Pa Penitenziari al termine dei lavori del Direttivo regionale Toscana, tenutosi questa mattina nel carcere di Sollicciano.

''Sullo stato delle relazioni sindacali in Toscana ci pare indicativo cio' che e' accaduto per il carcere di Arezzo, per il quale l'Amministrazione ha emanato un decreto di sospensione provvisoria delle attivita' penitenziarie ed amministrative riconducendo tale necessita' alla ristrutturazione dell'edificio - osserva Eugenio Sarno, segretario nazionale Uil Pa - Inoltre e' ben noto che in Toscana vi sono alcune delle carceri piu' degradate dell'intera penisola. Noi pensiamo che sia utile e necessaria una piu' razionale politica di distribuzione delle presenza detentive negli istituti regionali, ma soprattutto che e' ora di confrontarsi sul recupero di risorse umane''.

''Una riflessione va fatta sulle centinaia di unita' di Polizia penitenziaria sottratte alle strutture toscane per essere diversamente impiegate - aggiunge Sarno - e sull'opportunita' di chiudere istituti, come Gorgona o Massa Marittima, dal costo economico insostenibile e che non garantiscono nulla in materia di deflazionamento delle presenze. Credo di poter affermare che in questa situazione, che va oltre l'allarme rosso, se il sistema ancora regge e' per esclusivo merito del personale - conclude il segretario - che agisce ogni giorno con passione, sacrificio, professionalita' e competenza''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog