Cerca

Umbria: Bankitalia, nella Regione ripresa lenta e traina export (2)

Economia

(Adnkronos) - La ripresa per Pasca, ''non e' stata abbastanza forte da innescare l'occupazione, soprattutto giovanile e femminile, il che si riflette sui consumi interni''. Da una serie di indagini condotte da Bankitalia tra marzo e aprile 2010, su un campione di imprese umbre il fatturato dell'industria e' cresciuto del 12 per cento, recupero pero' limitato alle sole imprese esportatrici. L'edilizia e' il settore che soffre di piu', mentre cresce ma in modo contenuto il volume d'affari delle imprese del commercio. Il turismo ha visto nel 2010 in Umbria una crescita modesta: fatturato in calo per 4 imprese su 10.

La crescita lenta non va ad incidere sul tasso di disoccupazione che e' rimasto sui valori del 2009: 6,7 per cento. Tra umbri di eta' compresa tra i 15 e i 34 anni lavora il 53,3 per cento, nel 2008 era il 59,4 per cento. I giovani che non studiano, non lavorano, non frequentano corsi sono aumentati dal 14 al 18 per cento tra il 2007 e il 2010. Si rafforza invece la ripresa nel mercato creditizio regionale: al netto delle sofferenze e delle operazioni pronti contro termine, in un anno il tasso di crescita dei prestiti bancari e' passato dall'1,2 al 4,2 per cento. Le banche danno sempre maggiore fiducia alle imprese meno rischiose.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog