Cerca

Omicidio Scazzi: Valentina Misseri, mio padre ora considerato Padre Pio

Cronaca

Roma, 10 giu. - (Adnkronos) - "Mia sorella e mia madre sono state gia' condannate dall'opinione pubblica, mentre mio padre e' stato santificato. Ma noi non siamo delle arpie''. Lo afferma Valentina Misseri in un'intervista esclusiva a 'Quarto grado', la trasmissione condotta da Salvo Sottile in onda stasera in diretta su Rete4, nel corso della quale ha aggiunto: "mio padre ora e' considerato come Padre Pio: e' venuta persino una signora che voleva un miracolo da lui''.

E sul fatto che rimane a vivere con il padre dice: ''Io mi sento in dovere di stare con mio padre. Mi rendo conto che ha commesso un omicidio. Mi ha sottratto la cugina preferita, la mia sorellina minore. Ma adesso lui ha solo me, non riesco ad abbandonarlo o ad odiarlo. Comunque mio padre non e' un serial killer, non e' abituato ad uccidere le persone, se e' successo, poteva succedere a chiunque, Anche a me''.

''Mio padre e' lucidissimo - prosegue - Se la verita' non viene a galla dice che si suicida. E' convinto che Sarah sia ancora in garage, perche' crede nelle anime che rimangono nel punto in cui muoiono''. E a proposito delle svariate versioni date da Michele Misseri sull'omicidio della piccola Sarah Scazzi, conclude: ''Mio padre ha detto che tutte quelle versioni le ha dovute dare, ma solo la prima e' quella vera'', aggiungendo ''il racconto di mio padre, le sue reazioni, solo chi ha veramente strangolato puo' sapere di quelle reazioni''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog