Cerca

Minori: Ilo, nel mondo 215 mln baby-lavoratori, quasi meta' in attivita' pericolose

Economia

Ginevra, 10 giu. - (Adnkronos/Labitalia) - Sono 215 milioni i bambini lavoratori in tutto il mondo e di questi 115 milioni svolgono attivita' pericolose. A lanciare l'allarme e' l'Ilo (Organizzazione internazionale del lavoro), nel nuovo rapporto pubblicato in occasione della Giornata mondiale contro il lavoro minorile, che si svolge il 12 giugno, per ribadire la necessita' di adottare "misure urgenti per porre fine a questo stato di cose".

Il rapporto, intitolato 'Children in hazardous work: what we know, what we need to do' (Bambini impiegati in lavori pericolosi: cosa sappiamo e cosa dobbiamo fare'), cita una serie di studi realizzati nei paesi industrializzati e nei paesi in via di sviluppo da cui risulta che ogni minuto, in qualche parte del mondo, un minore che lavora e' vittima di un incidente, di una malattia o di un trauma psicologico legato alla sua attivita' professionale.

Lo studio afferma, inoltre, che anche se il numero totale di minori di eta' compresa tra i 5 e i 17 anni che svolgono attivita' lavorative pericolose si e' ridotto nel periodo 2004-2008, il numero di quelli di eta' compresa tra i 15 e i 17 anni e' aumentato del 20% nello stesso periodo, passando da 52 a 62 milioni. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog