Cerca

Siria: Casa Bianca, fine immediata di violenze e brutalita'

Esteri

Washington, 11 giu. (Adnkronos/Dpa) - "Ci deve essere la fine immediata di ogni brutalita' e violenza". Cosi' la Casa Bianca ha "condannato con forza l'uso l'oltraggioso della violenza da parte del governo siriano in tutto il paese ed in particolare nella regione nord occidentale". Nella dichiarazione diffusa dal portavoce Jay Carney viene ribadito il sostegno americano alla bozza di risoluzione che circola al Consiglio di Sicurezza. E si rivolge un altro monito al presidente Bashar al Assad dicendo che sta conducendo il paese "su una strada sbagliata".

Secondo quanto e' stato riportato le forze governative siriane ieri hanno ucciso decine di persone, mentre migliaia di siriani hanno continuato a cercare rifugio in Turchia. La Cnn ha riportato che l'esercito ha sparato ai dimostranti dagli elicotteri. Da quando sono iniziate le proteste lo scorso marzo almeno 1300 persone sono state uccise ed altre 10mila arrestate, secondo quanto denunciato dalle organizzazioni per i diritti umani.

"E' questa violenza sconvolgente che porta gli Stati Uniti a sostenere la risoluzione dell'Onu che condanna le azioni del governo siriano e chiede uno stop immmediato alla violenza e all'abuso dei diritti umani", ha detto ancora il portavoce di Barack Obama.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog