Cerca

Tav: movimento 'No Tav', Val Susa non e' sotto assedio

Cronaca

Torino, 11 giu. (Adnkronos) - "La Val Susa non e' sotto assedio". Il movimento No tav respinge al mittente l'accusa di alimentare la violenza in Valle e sottolinea che il loro Appello per la democrazia e il rispetto della legalita' in Val di Susa ha raggiunto in tutta Italia le duemila adesioni in tre giorni "si tratta di persone di ogni eta' ed estrazione sociale - evidenziano durante una conferenza stampa convocata oggi davanti alla sede della Rai torinese - a riprova dell'ampiezza del consenso di cui gode l'opposizione all'opera".

E il movimento si dissocia dalle buste con minacce e proiettili indirizzate a due parlamentari pro Tav del Pd: "Dobbiamo chiederci a chi giovano - dicono - noi operiamo alla luce del sole e neghiamo ogni accusa di illegalita'". Poi l'attenzione si sposta sull'intervento previsto entro fine mese alla Maddalena di Chiomonte per l'avvio dei cantieri. "Anche i politici hanno invocato l'uso della forza ma noi diciamo che la Tav non e' un problema di ordine pubblico ma di democrazia".

Rincara la dose Alberto Perino, leader dei No Tav "Maroni ha parlato di professionisti dell'illegalita', noi invece siamo dilettanti della legalita' e lavoriamo ogni giorno per la legalita': al presidio della Maddalena non siamo degli abusivi, abbiamo fatto le cose in regola chiedendo al Comune di pagare il plateatico per utilizzare l'area". Perino sottolinea che "oggi siamo molti al presidio della Maddalena e credo che nei prossimi giorni saranno molte centinaia le persone tranquille e pacifiche che contrasteranno l'avvio dell'opera perche' - conclude - la Maddalena e' un bel posto e vogliamo che resti tale".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog