Cerca

Contratti: Sacconi, chi firma ha piu' diritti di chi non lo fa

Economia

Levico Terme (Tn), 11 giu. (Adnkronos) - "Un lavoratore iscritto al sindacato e uno che non e' iscritto non sono uguali, mi stupirei se qualcuno qui dentro mi venisse a dire il contrario". "Hanno lo stesso diritto a relazionarsi con la controparte le organizzazioni che firmano e quelle che non firmano un accordo?". E' quanto ha dichiarato il ministro del Lavoro Maurizio Sacconi intervenendo alla Festa Nazionale della Cisl a Levico Terme in provincia di Trento.

Il ministro ha quindi fatto il caso del sindacalista che fa "una scelta di responsabilita' e alla fine, decido e firmo, - ha spiegato - subisco contestazioni radicali e odiose. Il giorno dopo siamo tutti seduti allo stesso tavolo, in base agli accordi del '93, anche chi non si e' nemmeno voluto sedere prima, stiamo discutendo se ha diritto a relazionarsi chi non si e' voluto relazionare prima, solo chi e' prigioniero di schemi ideologici dice di si'".

"Il metodo associativo e' superiore al metodo elettivo, veniamo da una cultura comunitaria, c'e' prima la societa' e poi lo Stato, ci vuole la liberta' di decidere, questa e' la posta in gioco, altro che leggina sulla rappresentanza" ha concluso il ministro strappando l'applauso della platea.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog