Cerca

Tragedia Vermicino: Veltroni, vicenda fu spartiacque tra italiani e tv

Cronaca

Roma, 11 giu. - (Adnkronos) - Trasformare il dolore per creare qualcosa di utile per tutti, a difesa e protezione della vita. Questo secondo l'ex sindaco di Roma, Walter Veltroni, avrebbe fatto Franca Rampi, mamma di Alfredino, morto 30 anni fa dopo essere caduto in un pozzo artesiano nella campagne di Vermicino. "Franca Rampi e il marito - ha detto Veltroni - sono riusciti a trasformare la tragedia di Alfredino, il dolore di una perdita cosi' grave, in un'energia vitale per agire in modo che tali tragedie non si ripetessero".

Per Veltroni pero' la vicenda di Alfredino e' stata soprattutto "uno spartiacque nel rapporto tra gli italiani e la televisione: dopo il terremoto dell'Irpina, la televisione aveva mostrato l'incredibile disorganizzazione dei soccorsi, eppure ricordiamo con piu' nitidezza la tragedia di Vermicino perche' in quel bambino c'eravamo tutti noi, perche' la televisione trasformo' un caso di cronaca nel piu' grande evento collettivo della storia italiana".

E al contrario di quanto accade oggi, ha sottolineato Veltroni, "nessuno dei protagonisti di allora ha cercato le luci delle telecamere ma anzi ha subito le conseguenze psicologiche di quella tragedia, cercando di superarle impegnandosi affinche' non accadessero piu'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog