Cerca

Cagliari: Zedda a lavoro con i partiti per la giunta comunale

Politica

Cagliari, 11 giu. - (Adnkronos) - Resta fermo, per il neo sindaco di Cagliari Massimo Zedda, il punto principale dichiarato con una battuta in campagna elettorale: la tutela di genere, quello maschile. ''Perche' -disse- il 40 per cento dei posti in giunta sara' riservato agli uomini''. E che gli assessori saranno scelti, tra quelli indicati dai partiti ''per le loro capacita' e la loro disponibilita' a impegnarsi mattina, sera e notte'' .

Parla poco, anzi per nulla, il neo sindaco di Cagliari, che ha concordato con i partiti di centrosinistra, Pd, Sel, Idv, Psi, Rossi Mori, Verdi, Federazione della sinistra e 'Meglio di prima', un esecutivo piu' magro rispetto a quello della coalizione di centrodestra che per 18 anni ha governato la citta'. Gli assessori saranno 10, non piu' 13, ma quali competenze saranno accorpate, o resteranno in capo al primo cittadino, ancora non e' stato comunicato.

Dalle indiscrezioni che circolano nell'area del centrosinistra un assessorato e la poltrona di vice sindaco dovrebbe andare a Valentina Sanna, presidente del Pd regionale della Sardegna, uno a Francesca Ghirra (Sel), figlia del giornalista dell'Unione sarda Giancarlo Ghirra, anche se per assumere l'incarico dovrebbe dimettersi dalla carica di consigliere comunale, lasciando il posto nell'assemblea ad un uomo. E questo Zedda vorrebbe evitarlo. Stesso ragionamento per l'altra eletta di Sel Marisa Depau. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog