Cerca

Milano: Tabacci, potrei lasciare Camera ma serve contatto con Roma

Politica

Roma, 12 giu. (Adnkronos) - ''E' nell'interesse del terzo polo cogliere lo stile, l'equilibrio, l'attenzione dimostrata da Pisapia verso quest'area di centro. Non intendo rappresentare nessuno, ma un'idea politica si': questo paese puo' essere governato se c'e' equilibrio tra sinistra riformatrice e centro moderato''. Lo dice Bruno Tabacci, neo assessore della giunta Pisapia a Milano, in un'intervista al Corriere della sera.

A chi chiede di lasciare il seggio di deputato, Tabacci replica: ''Ci sto pensando e lo valutero' nei prossimi giorni con il sindaco. In Parlamento ci sono fior di onorevoli di destra e sinistra che ricoprono incarichi di sindaco e presidente di provincia: avrebbero fatto arrossire qualsiasi parlamentare della prima Repubblica. Ma non escludo di assumere un'iniziativa in questo senso, anche se credo sia utile mantenere un canale aperto con Roma''.

''E' stato lo stesso Pisapia a chiedermi che bisognerebbe inventarsi un contatto con la Capitale. Ritengo che le persone intelligenti dovrebbero chiedermi di restare a Roma'', sottolinea Tabacci che sostiene di essere ''la voce del Nord''. La sua settimana tipo? ''Andrei a Roma solo il martedi' per il voto e mercoledi'. Il resto del tempo lo passero' a Milano, anche il sabato mattina''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog