Cerca

Catanzaro: progetto 'Leggere per crescere' nel reparto di pediatria a Lamezia Terme

Cronaca

Catanzaro, 12 giu. (Adnkronos) - 'Leggere per crescere' entra nel reparto di pediatria di Lamezia Terme. Il progetto ideato dal Sistema bibliotecario territoriale del Lametino, finanziato dall'assessorato regionale alla cultura, coinvolge i piccoli ricoverati che potranno trovare testi per l'infanzia nella biblioteca che verra' creata all'interno del reparto. Allo scopo e' stata stipulata una convenzione tra il reparto di pediatria e l'associazione volontari ospedalieri.

Ad arricchire la biblioteca contribuiranno i testi raccolti dal Soroptimist di Lamezia con gli alunni del primo circolo didattico e quelli che i comuni aderenti al Sistema bibliotecario territoriale metteranno a disposizione per il prestito gratuito. Il progetto prevede il prestito dei libri all'interno dell'ospedale, la consultazione e la lettura nello spazio allestito a biblioteca e il passaggio con un carrello itinerante all'interno delle aree di degenza per favorire la lettura dei bambini ricoverati. A questo si affianchera' un'attivita' di lettura e affabulazione nelle stanze di degenza e negli spazi gioco svolta dagli operatori ed i volontari della Biblioteca comunale di Lamezia Terme.

''Leggere per crescere -si legge in una nota- ha l'obiettivo di promuovere la lettura ad alta voce ai bambini di eta' compresa tra i 6 mesi e i 6 anni. Recenti ricerche scientifiche dimostrano, infatti, come il leggere ad alta voce, con una certa continuita', ai bambini in eta' prescolare abbia una positiva influenza sia dal punto di vista relazionale (e' una opportunita' di relazione tra bambino e genitori), che cognitivo (si sviluppano meglio e piu' precocemente la comprensione del linguaggio e la capacita' di lettura). Inoltre, si consolida nel bambino l'abitudine a leggere che si protrae nelle eta' successive grazie all'approccio precoce legato alla relazione. Il progetto avviato dal Sistema bibliotecario Lametino intende valorizzare tali aspetti innovativi e riproporli, per la prima volta, sul territorio''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog