Cerca

Siria in fiamme, le truppe di Damasco entrano nella città di Jisr al-Shughour

Esteri

Damasco, 12 giu. (Adnkronos) - Le forze di sicurezza siriane stanno entrando nella città di Jisr al-Shughour, nel nord del Paese. Lo riferisce la Bbc.

Testimoni hanno riferito di avere udito colpi di arma da fuoco e di avere visto abitazioni in fiamme, mentre le truppe governative muovevano all'interno della città, dopo un bombardamento durato 24 ore. Il governo di Damasco ha annunciato di voler ristabilire l'ordine dopo aver denunciato l'uccisione di 120 militari delle proprie forze di sicurezza, sebbene gli abitanti della città abbiano invece riferito che le uccisioni sono avvenute a seguito di un ammutinamento e dei successivi scontri tra i militari siriani.

Secondo alcune fonti le truppe farebbero parte di una unità di elite comandata dal fratello del presidente siriano Bashar al-Assad, Maher. L'avanzata delle truppe governative ha spinto altri abitanti a lasciare la città per raggiungere il confine con la Turchia, già attraversato negli ultimi giorni da almeno 4mila persone. Dal lato turco del confine sono già stati allestiti due campi per i profughi e un terzo si sta rapidamente riempiendo di persone in fuga dalla Siria.

Gli Stati Uniti hanno affermato che la repressione messa in atto dal regime di Damasco ha innescato una crisi umanitaria e hanno chiesto che al Comitato internazionale della Croce Rossa sia consentito l'accesso nel nord del Paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog