Cerca

Genova: card. Bagnasco torna in chiesa don Seppia, gioia offuscata da ferita (2)

Cronaca

(Adnkronos) - "La luce e il fuoco di Gesu' risorto - ha ricordato Bagnasco - non vengono mai meno, ma chiedono che noi teniamo aperto il cuore: tutti, pastori e popolo. Se noi non apriamo il nostro cuore a Dio, o glielo chiudiamo, se tralasciamo la vita della preghiera e dei sacramenti, sorgenti della grazia, se non alimentiamo ogni giorno l'anima nell'intimita' di Cristo, allora anche il bene si scolora, diventiamo meno vigili davanti alle maschere del peccato, e diventiamo preda del male e protagonisti di male.

"Dobbiamo reagire alla sonnolenza spirituale che puo' insidiare progressivamente tutti, fino ad addormentare il cuore. Per questo il Signore risorto ci ha inviato il suo Spirito di luce e di fuoco, per tener deste le anime, vigili le menti, caldi i cuori del calore della verita' e dell'amore. Cari Amici - - ha concluso il cardinale - dobbiamo avere coraggio e rinnovare la fiducia, guardare avanti".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog