Cerca

Israele: il magnate russo Nevzlin acquista 20% di Haaretz

Esteri

Gerusalemme, 12 giu. (Adnkronos) - Leonid Nevzlin, il 51enne magnate russo emigrato in Israele, acquisira' il 20 per cento delle azioni di Haaretz. Lo annuncia lo stesso quotidiano, riferendo che l'operazione, che vede l'ingresso di Nevzlin nel consiglio di amministrazione dell'azienda, lascia alla famiglia Schocken il 60 per cento delle quote azionarie, mentre il restante 20 per cento e' detenuto dalla casa editrice tedesca DuMont Schauberg. Il capitale azionario e' valutato complessivamente 700 milioni di Shekel.

Nevzlin, di origine ebraica, e' stato uno dei giovani imprenditori russi apparsi sulla scena alla fine degli anni '80 e che, insieme a Mikhail Khodorkovsky, diedero vita alla compagnia petrolifera Yukos. Nel 2003, a seguito delle azioni giudiziarie intraprese dal governo russo nei confronti dei proprietari e dei top manager della Yukos, Nevzlin emigro' in Israele. Nel 2008 e' stato accusato e condannato in contumacia per diversi capi di imputazione.

Mosca ne ha chiesto l'estradizione, ottenendo finora il rifiuto delle autorita' israeliane. L'imprenditore ha fatto appello alla Corte europea per i diritti umani di Strasburgo, sostenendo l'illegittimita' del processo intentato contro di lui dalle autorita' russe. La Corte non ha finora emesso un giudizio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog