Cerca

Turismo: Citta' del Vino, 193 euro al giorno il budget degli eno-viaggiatori (2)

Economia

(Adnkronos) - Ma cresce nell'eno-turista anche la domanda di qualita' nell'accoglienza: lo dimostra indirettamente la ricerca ''Il rafforzamento della capacita' ricettiva nell'offerta territoriale. L'esempio delle Citta' del Vino: presentazione dell'indagine Istat'' a cura di Laura Leoni, caposervizio Ser Istat della Direzione Centrale Statistiche Economiche Congiunturali Istat, che ha indagato sull'offerta ricettiva (ovvero alberghi, residence, motels, B&B. agriturismi, campeggi e cosi' via) delle 550 Citta' del Vino nel 2009: rispetto all'anno precedente, le strutture ricettive risultano aumentate sia in valore numerico (+5,5%), sia in termini di posti letto (+1,8%).

Considerando la disaggregazione per categoria alberghiera, emerge, come in tutto il territorio nazionale, una importante tendenza allo spostamento verso le tipologie piu' elevate. Tra gli esercizi alberghieri, infatti, quelli a piu' alta categoria (5 e 4 stelle) registrano gli aumenti piu' consistenti sia in termini di numero di esercizi (piu' 5,9% per le 5 stelle e piu' 4,4% per gli alberghi a 4 stelle) che in termini di posti letto (rispettivamente piu' 6,8% e piu' 4,7%).

Per gli alberghi a 2 e 1 stella, invece, e' stata rilevata una contrazione sia in valore assoluto (rispettivamente -0,95% e -5,0%) sia in termini di posti letto (-0,4% per gli alberghi a 2 stelle e -4,3% per quelli a 1 stella). Va sottolineato il forte aumento dei B&B che, nell'arco di un anno, sono cresciuti quasi del 10%. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog