Cerca

Unita' d'Italia: nel cosentino si ricorda il sacrificio dei fratelli Bandiera (4)

Cronaca

(Adnkronos) - I fratelli Bandiera sono personaggi ritenuti importanti anche dalle obbedienze massoniche. Sia il Grande Oriente d'Italia che la Gran Loggia d'Italia organizzano periodicamente delle manifestazioni di commemorazione dei due patrioti proprio all'ara del vallone di Rovito.

''La massoneria diede un contributo importante per l'unificazione del Paese -osserva Enzo Romano, delegato magistrale per la Calabria della Gran Loggia d'Italia- in termini anche di vite umane di molti fratelli che dedicarono la loro esistenza affinche' la redenzione nazionale si trasformasse da idea a realta'''. L'obbedienza di palazzo del Gesu' palazzo Vitelleschi ha promosso proprio a Cosenza il primo di una serie di eventi dedicati al 150mo anniversario dell'Unita' d'Italia, lo scorso anno nel mese di maggio, con il convegno ''Squadra, compasso e tricolore. I massoni per fare l'Italia''.

''Difendiamo l'Italia -prosegue Romano- come Paese libero, democratico, laico ed europeista. Siamo una nazione unica per cultura, storia, arte, testimonianze del passato e splendore della natura''. Proprio di recente il Gran Maestro Luigi Pruneti e' tornato in Calabria per consegnare le borse di studio istituite dalla Gran Loggia d'Italia e dal centro sociologico Magna Grecia, a Cariati. In quell'occasione aveva parlato di ''chi ha costruito realmente l'Italia e spesso non viene adeguatamente ricordato: un esercito di trentamila insegnanti che si sforzarono per unificare il Paese dal punto di vista della lingua, in un contesto in cui i cittadini del nord e quelli del sud non si capivano''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog