Cerca

Turismo: in Sardegna 57,6% sceglie alberghi a 4-5 stelle (4)

Economia

(Adnkronos) - La ricerca ha effettuato anche un' elaborazione che stima l'impatto economico che potrebbero avere eventuali sinergie organizzative e produttive tra i comparti agricolo e culturale ed il turismo. In questo caso aumenterebbe la capacita' endogena di creazione di ricchezza della Sardegna in relazione all'aumento di presenze turistiche e l'impatto economico maggiorerebbe di ulteriori 18 punti il PIL aggiuntivo, passando da 34 a 52 euro.

Con tali ipotesi si stima infine che in uno scenario di medio periodo e nell'ipotesi di una crescita delle presenze del 20%, il Pil aggiuntivo diretto ed indiretto per la regione Sardegna sarebbe di quasi un miliardo di euro.

Una specifica elaborazione statistica di Srm ha individuato 180 comuni a vocazione turistica del Mezzogiorno. Di questi ben 49 appartengono alla Regione Sardegna e sono essenzialmente localita' di interesse balneare (75%). Tuttavia un tema diffuso e' quello legato al settore agricolo ed enogastronomico. Infatti si rilevano ben 12 cluster di localita' balneari e collinari enogastronomiche/enoturistiche (nel Mezzogiorno 31). (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog