Cerca

Libia: dalla Tunisia armi ai ribelli, cosi' la diaspora sostiene rivoluzione

Esteri

Tripoli, 13 giu. - (Adnkronos/Aki) - I ribelli libici stanno ottenendo armi di contrabbando per combattere le truppe di Muammar Gheddafi attraverso la Tunisia. E' quanto ha appreso l'emittente britannica Bbc tramite un contrabbandiere libico, secondo cui i lanciatori di granate e gli AK47 vengono trasferiti nell'ovest della Libia attraverso il confine tunisino in piccole quantita', ma di frequente. Sebbene il nascente governo di Tunisi non abbia offerto un chiaro sostegno al Consiglio nazionale transitorio di Bengasi, quindi, il sentore e' che di fatto chiuda un occhio su quanto stia avvenendo lungo il suo confine con la Libia. Anche perche' le guardie tunisine di confine hanno l'ordine di individuare ogni auto che si dirige verso la Libia. Membri della diaspora libica stanno inoltre raccogliendo fondi per finanziare l'acquisto e il trasferimento nell'ovest della Libia di armi di piccolo taglio, come rivela il trafficante alla Bbc a condizione di anonimato. Molti tunisini facilitano la consegna di armi ai ribelli, simpatizzando di fatto con la loro causa.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog