Cerca

Bpm: Chiesa, dopo aumento nessuno oltre il 2,5%

Finanza

Milano, 13 giu. (Adnkronos) - "I consorzi di garanzia funzionano generalmente con uno split della garanzia che e' uguale per le banche che fanno i bookrunner, con piu' o meno la meta' delle garanzie per i co-bookrunner. Se si ipotizza un aumento con una struttura con 12-15 banche, in caso di accollo al 50% nessuno dovrebbe avere piu' del 2-2,5%". Lo ha detto Enzo Chiesa, direttore generale della Bpm, in una conference call con gli analisti, rispondendo a chi gli chiedeva dell'ipotesi che a seguito dell'aumento di capitale Mediobanca arrivi a detenere una quota consistente nel capitale di Bpm.

"Detto questo -ha continuato Chiesa- c'e' una legge che prevede lo 0,5% come limite di possesso. Qualora un'istituzione superi lo 0,5% ha 12 mesi per alinenare, salvo compromettere il diritto al dividendo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog