Cerca

A. Saudita: entro un mese solo commesse nei negozi di abiti femminili

Esteri

Riad, 13 giu. - (Adnkronos/Aki) - I proprietari dei negozi che vendono abiti femminili hanno un mese di tempo per sostituire i loro commessi con colleghe donne. Secondo quanto riferisce la tv satellitare 'al-Arabiya', la camera di commercio di Riad ha infatti concesso 30 giorni di tempo a tutti i negozianti di abbigliamento femminile per assumere delle commesse, le uniche a poter vendere la merce e avere contatti con la clientela femminile.

Gia' la scorsa settimana il Consiglio dei ministri saudita aveva stabilito che nei negozi di abbigliamento femminile, e in particolare in quelli di intimo, ci dovessero essere delle commesse. Molti negozianti pero', che avevano assunto da tempo uomini, erano riluttanti a rispettare questa norma. Favorevole si dice invece lo scrittore saudita Muhammad al-Jadhalan, secondo il quale "si tratta di una norma che salvaguardia gli interessi delle donne che prime erano costrette a fare i loro acquisti da uomini estranei".

Il decreto a firma del sovrano Abdullah bin Abdelaziz ha, secondo i media locali, una finalita' prettamente economica in quanto e' stato pensato per ridurre la disoccupazione femminile. Contrari a questa norma si sono detti gli ulema del regno, preoccupati per il fatto che alcuni settori del commercio possano finire nelle mani delle donne.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog