Cerca

Toscana: Scaramuccia, sistema di salute universale realizzabile e sostenibile (2)

Cronaca

(Adnkronos) - Dalla seconda meta' del XX secolo - e' stato detto nel corso del workshop - si e' registrata in Europa una riduzione di malattie e mortalita' per patologie infettive, e un incremento di malattie croniche.

La gestione di questo incremento di patologie croniche e' una delle piu' importanti sfide per il sistema sanitario. Da un'indagine fatta dal MeS nel 2008, e' risultato che quasi il 10% dei cittadini toscani (356.641 persone) avevano almeno una patologia cronica; 101.181 (il 2,78%), due ; 33.464 (0,92%), tre; 9.816 (0,27), quattro; 2.116 (0,06%), cinque; e 321 (0,01%) sei o piu'.

Mentre i sistemi sanitari tradizionali intervengono solo quando il paziente cronico peggiora, divenendo acuto, la scelta del sistema sanitario toscano e' stata quella di intervenire prima, prendendo in carico il paziente cronico prima che si acutizzi (Chronic Care Model), con iniziative come l'Afa , Attivita' fisica adattata, e il potenziamento delle capacita' del paziente stesso di gestire la propria malattia, riducendo cosi' le ospedalizzazioni evitabili. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog