Cerca

Toscana: Mugnai (Pdl), su assistenza religiosa in corsia Regione attua mozione (2)

Cronaca

(Adnkronos) - ''In un periodo in cui il relativismo religioso sembra pervadere ogni risvolto della vita personale - spiega Mugnai - la riaffermazione di alcuni diritti come valori della persona umana sembra diventare un imperativo civile ancora prima che morale. L'idea che per una bislacca interpretazione della tolleranza debbano venir meno diritti inalienabili sanciti da leggi dello Stato Italiano (nella fattispecie la L.n.833/78) appare davvero incomprensibile''.

''La Regione Toscana non puo' ne', a nostro parere, deve cedere alle lusinghe laiciste. Al contrario, essa deve riconfermare la propria tradizione di vera tolleranza religiosa garantendo, a tutti i pazienti che ne facciano richiesta, il conforto spirituale nelle corsie d'ospedale''.

Alla Regione si chiedeva dunque un impegno formale che oggi e' arrivato: ''L'impareggiabile e l'impagabile opera svolta quotidianamente da tanti e tanti sacerdoti, frati e suore negli ospedali toscani - conclude Mugnai - meritava anche il piu' alto riconoscimento istituzionale che la Toscana potesse esprimere. Per questo avevamo invitato la giunta regionale non solo a mantenere, ma anche a rafforzare il Protocollo d'Intesa con la Conferenza episcopale toscana e a sollecitare ogni singola Asl a valorizzare queste presenze attraverso la stipula o il rinnovo di apposite convenzioni con le autorita' ecclesiastiche locali''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog