Cerca

Animali: Aidaa, multa di 200 euro a Firenze per aver dato riso ai piccioni

Cronaca

Roma, 13 giu. - (Adnkronos) - Multata per aver dato da mangiare ai piccioni: la protagonista di questa vicenda e' una signora di Firenze che lo scorso 1 marzo ha ricevuto una multa di 197,60 euro dalla polizia locale di Campo Marte (Fi) perche' stava dando alcuni chicchi di riso ai piccioni nella piazza Savonarola del capoluogo toscano. La prima sanzione di 160 euro e' stata, ovviamente, oggetto di ricorso da parte della signora, che per tutta risposta si e' vista respingere la sua protesta civile con un'ordinanza che le chiedeva di pagare 197,60 euro e non piu' 160, con un aggravio, quindi, di quasi 40 euro.

La motivazione delle autorita' e' che la signora "contribuiva, col proprio comportamento, al degrado della piazza Savonarola, gia' oggetto di numerose segnalazioni a riguardo". Successivamente la donna, dopo aver pagato la multa, si e' rivolta al tribunale degli animali di Aidaa (Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente), per chiedere assistenza in quello che lei ritene essere un sopruso. "Punita per aver osato sfidare 'l'imperatore' Renzi - commenta Lorenzo Croce, presidente nazionale di Aidaa - ora stiamo valutando con i nostri legali come rispondere a questa situazione che offende innanzitutto il buon senso e la dignita' dei cittadini, ma che a nostro avviso contiene anche elementi vessatori che possono essere impugnati nelle sedi opportune".

"Quello che voglio sottolineare - conclude Croce - e' l'assurdita' sia della motivazione della multa sia dell'entita' dell'importo. Considerare come deturpamento della piazza il dare dei chicchi di riso cotto ai piccioni e' ridicolo, se non fosse vergognoso ed offensivo del buon senso di chi ha amore per gli animali e si permette di sfamarli in barba ai divieti imposti dalla giunta del democratico Renzi".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog