Cerca

Referendum: Filippin (Pd Veneto), vince la voglia di partecipare

Politica

Padova, 13 giu. - (Adnkronos) - ''Il risultato dei referendum e' un'ottima notizia per il paese. Innanzitutto per le scelte di merito che gli italiani hanno fatto su temi importantissimi per il futuro: la gestione dell'acqua e dei servizi pubblici essenziali, il nucleare, l'eguaglianza di tutti di fronte alla legge. Ma il dato di oggi e' una bella notizia per la politica piu' in generale. Dopo sedici anni di quorum mancati, il successo dei referendum ci dice che in Italia oggi e' piu' forte la voglia di partecipare, di non delegare scelte importanti, di non restare indifferenti''. Lo sottolinea, a caldo, Rosanna Filippin, segretario regionale del Pd Veneto, commentando cosi' i risultati della consultazionbe referendaria.

''C'e' un altro aspetto di questo voto da considerare. Noi non abbiamo mai creduto che questi referendum fossero un voto pro o contro Silvio Berlusconi e il suo Governo. Ma se piu' della meta' degli italiani ha deciso di andare a votare questo significa che una fetta importante dell'elettorato di Pdl e Lega Nord ha ignorato le indicazioni di Silvio Berlusconi e Umberto Bossi - spiega - E' un dato politico di cui il centrodestra non potra' non tenere conto. Questa maggioranza ha smarrito la sintonia con gli umori profondi del paese, l'ha persa su temi essenziali e l'ha persa anche e soprattutto al Nord''.

''Il risultato dei quattro quesiti lascia sul campo -riferisce- una domanda di buona politica: ma credo che non potra' essere l'attuale maggioranza, divisa e inconcludente sulle riforme e sul rilancio dello sviluppo, a poter dare al paese la risposta che il paese ha chiesto. Ogni giorno di piu' diventa chiaro che la sfida del cambiamento e delle riforme richiede una nuova fase politica e un Governo diverso dall'attuale''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog