Cerca

Referendum: Martina (Pd), dati lombardi scoppola anche per Formigoni

Politica

Milano, 13 giu. - (Adnkronos) - "La grande affluenza al voto anche in Lombardia, come nel resto del Paese, rappresenta il primo dato di assoluto rilievo di questi referendum. Si tratta di una sonora scoppola per chi, come il presidente della Regione Roberto Formigoni, aveva annunciato il suo disimpegno dalle urne auspicando il non raggiungimento del quorum". Lo dichiara Maurizio Martina, segretario del Pd Lombardia. "Mentre Formigoni, Berlusconi, Bossi e i vertici del centrodestra sono rimasti a casa, tantissimi lombardi - evidenzia - si sono recati alle urne realizzando cosi' un momento di straordinaria partecipazione democratica a scelte rilevanti come quelle sull'acqua, sul nucleare e sul legittimo impedimento".

"Questo voto referendario, al pari degli esiti delle ultime elezioni amministrative, dimostra che in Lombardia - tiene a evidenziare il segretario democratico - si e' aperta una stagione nuova per le forze che lavorano al cambiamento. Pdl e Lega mai come ora sono distanti anni luce dagli interessi e dalle aspettative dei cittadini".

"Questo voto e' una lezione anche per chi governa da anni Regione Lombardia: ora ci aspettiamo innanzitutto - conclude Martina - che la legge regionale sull'acqua, votata con una forzatura da Pdl e Lega poco tempo fa, torni in discussione anche al Pirellone. I cittadini hanno parlato chiaro e questo voto segna un cambio di scenario anche nella piu' importante regione del Paese".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog