Cerca

Pubblicita': Nielsen, in calo ad aprile (-1,4%), il 2011 chiudera' in parita'

Economia

Milano, 13 giu. - (Adnkronos) - Investimenti pubblicitari in calo, ma il 2011 si chiudera' quasi in parita'. E' quanto emerge da una ricerca Nielsen, azienda specializzata nella misurazione dei dati del settore. Il secondo trimestre del 2011 si apre con una lieve flessione degli investimenti pubblicitari. Nel singolo mese di aprile la contrazione rispetto al 2010 e' pari al -1,4%. Nei primi quattro mesi dell'anno il valore complessivo dell'advertising rilevato da Nielsen e' stato di poco superiore ai 2,9 miliardi di euro con una variazione del -2,6% rispetto all'anno precedente.

A livello di mezzi internet e' l'unico che cresce nel primo quadrimestre, mentre nel singolo mese di aprile si registra una leggera ripresa per tv, periodici e cinema. Tra i settori merceologici "pesa molto il calo delle aziende del comparto alimentari e telecomunicazioni. Automobili e' l'unico in crescita tra i settori piu' importanti nel mercato pubblicitario".

Secondo quanto riportato dal Nielsen Economic and Media Outlook, "dopo la brusca frenata degli investimenti pubblicitari nei primi mesi del 2011, il mercato si riprendera' lentamente e chiudera' con una variazione di poco negativa (-0,1%)". A livello di settori "pesera' molto la riduzione della spesa da parte delle aziende del largo consumo, e in particolare di quelle dell'alimentare, che sara' solo in parte compensata dalla crescita di altri settori come automobili e media/editoria". Migliori le previsioni per il 2012 con una crescita stimata intorno +4%. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog