Cerca

Calcio: Montella, Luis Enrique? E' una scelta ben precisa

Sport

Roma, 13 giu. - (Adnkronos) - "E' una scelta ben precisa, si vuole cambiare mentalita', approccio, con una figura fresca che sia esterna a tutto l'ambiente calcistico italiano. Credo sia la persona adatta, certo dovra' abituarsi al campionato italiano, lui ha un ragionamento di gioco offensivo dettato dalla velocita', al Barca lavorano cosi' sin dalle categorie inferiori". Vincenzo Montella nuovo tecnico del Catania commenta cosi', ai microfoni di Centro Suono Sport, la scelta della sua ex societa' di affidare la guida tecnica della squadra a Luis Enrique.

Non c'e' rancore nelle parole di Montella che fino alla comunicazione ufficiale ha sempre sperato di poter far parte del nuovo progetto della Roma made in Usa: "I nuovi dirigenti sono sempre stati chiarissimi dicendomi la verita' che i giochi erano aperti fino alla fine. Fino a quando non mi hanno comunicato la loro scelta io mi sono sentito in gioco, poi ho svolto anche un buon lavoro penso".

Il tecnico di Pomigliano D'Arco passa poi ad analizzare il suo lavoro alla Roma ed il rapporto con i giocatori, in particolare con Jeremy Menez: "Ognuno ha fatto quello che poteva fare in quel momento. Alcuni hanno giocato al di sotto delle loro possibilita' ma non contro di me, in generale. Questo non significa che non potranno fare meglio ad inizio stagione. Con Menez avevo un buonissimo rapporto, mi ascoltava e comprendeva. Ho potuto constatare che avesse piu' disagio con se stesso che con gli altri penso anche di averlo aiutato. Certo poteva fare di piu', pero' ci sta che un giocatore passi un momento non sereno". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog