Cerca

Referendum: Morelli (Verdi Liguria), premiato buon senso

Politica

Genova, 13 giu. - (Adnkronos) - ''E' stata premiato il buon senso con il raggiungimento del quorum'', secondo Cristina Morelli, presidente regionale ligure e membro dell'esecutivo nazionale dei Verdi. ''Pensare a un ritorno del nucleare dopo la bocciatura del referendum del 1987, dopo Fukushima, e soprattutto dopo che la Germania, nei giorni scorsi, ha realizzato un piano di smantellamento delle proprie centrali nucleari entro il 2022 -spiega Morelli- sarebbe stato folle''.

Secondo il presidente regionale dei Verdi, ''il risultato positivo di Genova, dove in molti quartieri gia' alle 22 di ieri, si era raggiunto il quorum, rappresenta per noi anche una sonora bocciatura di ogni qualsiasi ipotesi di realizzazione nella nostra citta' della cosiddetta agenzia sulla sicurezza nucleare'', confermando come vent'anni fa che Genova era e rimane una citta' denuclearizzata''. Morelli annuncia che ''i temi dell'ambiente, della legalita', dei diritti e dei beni comuni sono quelli su cui si deve impostare la nuova proposta politica ed e' su questi temi che noi chiediamo alla sindaco di aprire un confronto per le prossime elezioni amministrative''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog