Cerca

Referendum: Cicchitto, da Bersani inaccettabile strumentalizzazione

Politica

Roma, 13 giu. - (Adnkronos) - "L'esito del referendum non ha ricadute sul quadro politico generale e sul governo perche' non esso non e' stato impostato lungo discriminanti politiche". Lo afferma il capogruppo del Pdl alla Camera Fabrizio Cicchitto.

"Il Pdl -aggiunge- aveva lasciato piena liberta' ai suoi dirigenti e militanti di partecipare o non partecipare al voto e, in caso di partecipazione se votare si' o no. In coerenza con tutto cio' alcuni presidenti di Regione, sindaci, parlamentari appartenenti al centrodestra hanno partecipato al referendum sostenendo varie posizioni, molti altri appartenenti al Pdl non hanno votato. Perdipiu' alcuni dei temi in discussione, come il nucleare e il legittimo impedimento, erano stati anticipati nella sostanza da nuove leggi o da delibere della Consulta".

"Di conseguenza -conclude Cicchitto- Bersani esercita una inaccettabile strumentalizzazione quando chiama in causa il governo e addirittura chiede le dimissioni di Berlusconi. D'altra parte, la cosa non e' sorprendente perche' da alcuni mesi a questa parte egli avanza queste richieste almeno 5 volte al giorno. Diciamo che fra i suoi difetti l'onorevoleBersani ha anche quello di essere ripetitivo".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog