Cerca

Referendum: agenzia Cei, da voto messaggio diretto al governo

Politica

Citta' del Vaticano, 13 giu. - (Adnkronos) - ''I risultati del referendum, netti al di la' delle previsioni, sono perfettamente coerenti con la vicenda complessiva di questi mesi. Il quorum superato di slancio va ben al di la' del merito dei quesiti: rappresenta un messaggio diretto degli elettori, al di la' degli schieramenti, direttamente al governo''. E' quanto si legge in una nota del Sir, l'agenzia stampa della Cei, dedicata all'esito del voto referendario.

''Distinguiamo il merito dal significato politico piu' ampio. Certo -viene rilevato- il disastro giapponese e le conseguenti decisioni in particolare di Germania e Svizzera sull'abbandono del nucleare hanno avuto un effetto significativo di trascinamento. Nello stesso tempo la progressiva erosione dei totem liberisti, che pure avevano influenzato non piccola parte del mondo Pd, si puo' leggere a proposito dei due quesiti sull'acqua''.

''Per non parlare - prosegue la nota - del quesito di cui meno si e' parlato, che riguardava direttamente Berlusconi, sul legittimo impedimento. Le scelte referendarie, pur sbrigative e schematiche, come implica lo strumento, sono chiare e devono essere tradotte in politiche pubbliche coerenti. In particolare e' richiesto un nuovo ruolo per 'il pubblico', cui le istituzioni devono sapere dar risposte adeguate, in termini di garanzia, efficienza ed efficacia''. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog