Cerca

Referendum: Vizzini (Pdl), ora non si chiedano dimissioni Berlusconi

Politica

Palermo, 13 giu. -?(Adnkronos) - ''M'inchino di fronte al risultato del referendum che considero strumento di democrazia diretta che va rispettato''. ''Ovviamente nessuno puo' nascondersi dietro il referendum o, peggio ancora, come alle amministrative quando si rifugio' in casa De Magistris o a Milano in casa Vendola-Pisapia, per cantare vittoria e chiedere le dimissioni del Governo''. Lo ha dichiara il senatore Carlo Vizzini.

''Concordo pienamente con l'analisi di Angelino Alfano e preso atto del risultato del referendum tocca al Governo un rilancio di progetto sul quale i cittadini si esprimeranno alla fine della legislatura''. ''La logica della spallata - conclude Vizzini - non fa parte delle regole della democrazia che prevede che si governi con maggioranze parlamentari, in presenza delle quali le elezioni si fanno alle scadenze naturali''.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog