Cerca

Napoli: Quagliariello, con Narducci assessore si consuma lo scandalo

Politica

Roma, 13 giu. - (Adnkronos) - "Con l'ingresso del pm Narducci nella giunta comunale di Napoli, dove fino a ieri esercitava le funzioni di pubblico ministero anche contro gli avversari politici del sindaco che l'ha nominato, si consuma uno scandalo che pesera' nel dibattito dei prossimi mesi e segna un netto arretramento sul fronte dell'autonomia e indipendenza della magistratura e dell'equilibrio fra giustizia e politica". Lo dichiara Gaetano Quagliariello, vicecapogruppo vicario del Pdl al Senato.

"Non sono bastate -prosegue- le prese di posizione del vicepresidente e di autorevoli membri del Csm. Non e' bastata la netta sconfessione dell'associazione di categoria. Evidentemente non sono bastati nemmeno gli indiretti moniti delle piu' alte istituzioni dello Stato, perche' imputare al legislatore un ritardo sul tema delle incompatibilita' per i magistrati nell'accesso alle cariche pubbliche significa di fatto esprimere contrarieta' alla nomina di Narducci. Preso atto che in questa vicenda gli organi istituzionali della magistratura hanno comunque perso per mancanza di coraggio il treno dell'autoriforma, in Parlamento non indugeremo oltre, e sul disegno di legge che il PdL ha predisposto in questi giorni auspichiamo un'ampia condivisione".

"In ogni caso -sottolinea- la giunta De Magistris parte nel peggiore dei modi: bisogna dirlo alto e forte, senza timore di venir meno al fair play istituzionale ne' attendere chissa' quali fatti per giudicare, perche' nel caso di Narducci -conclude Quagliariello- i fatti si sono gia' consumati e dovrebbe saperlo meglio di chiunque altro chi ha visto distrutto il proprio partito di provenienza a causa dell'uso politico della giustizia".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog