Cerca

Caravaggio inedito, Squarzina replica a Sgarbi: ricerche fondate su documenti

Cultura

Roma, 13 giu. (Adnkronos) - Un'opera 'contesa' tra due studiosi che suscita pareri opposti. E' un dipinto inedito di Caravaggio, raffigurante Sant'Agostino, il cui ritrovamento in Spagna è stato annunciato ieri da Silvia Danesi Squarzina, docente di Storia dell'arte moderna all'Università 'Sapienza' di Roma. 'Bocciato' da Vittorio Sgarbi che lo ha considerato addirittura "una bufala". Un ritrovamento difeso, invece, dall'esperta della Sapienza che, parlando con l'Adnkronos, replica alle accuse. ''Mi dispiace - spiega Danesi Squarzina - che Vittorio, che stimo come conoscitore, abbia espresso parere contrario al mio. Il mio parere è fondato sui documenti di archivio". "Vittorio - continua Squarzina - cita Longhi, che sottolineava l'importanza dell'opera d'arte come primario documento essa stessa. Ma Vittorio dimentica che Longhi metteva in guardia i giovani dall'uso delle riproduzioni".

Per valutare un dipinto, ammonisce Danesi Squarzina, specialista della collezione Giustiniani, "è indispensabile vederlo in originale, in carne e ossa. Pertanto invito Vittorio Sgarbi a venire a Roma in novembre, quando il dipinto sarà tornato da Ottawa".

"Se il proprietario lo presterà, organizzeremo una tavola rotonda davanti al dipinto, e così lo specialista potrà offrire il suo prezioso parere alla luce di un esame diretto".

In questa occasione, conclude l'esperta, "avremo davanti i risultati comparativi di una indagine promossa dalla Soprintendente Rossella Vodret su ben 23 dipinti di Caravaggio, e potremo fare il punto sui primi anni romani di Caravaggio". Nel frattempo, il dipinto sarà esposto alla National Gallery di Ottawa in una importante mostra su Caravaggio, curata da David Franklin e da Sebastian Schutze, autore di una recente monografia su Caravaggio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog