Cerca

Referendum: Enrico Letta, e' la presa della Bastiglia

Altro

Roma, 14 giu. - (Adnkronos) - "E' la presa della Bastiglia. Come spesso accade nella storia uno strumento puo' diventare un elemento di svolta, perche' capita al momento giusto e sui temi giusti. Anche la Bastiglia e' stata, come i referendum, una cosa nata quel giorno, con degli obiettivi che poi sono passati alla storia. Gli italiani hanno trasformato lo strumento referendario in un microfono in cui hanno gridato la loro, scatenando un uragano su Berlusconi e il suo governo". Lo dice il vicesegretario del Pd Enrico Letta, intervistato dal 'Corriere della Sera'.

"Il tema che piu' colpisce -aggiunge- e' come si e' mosso l'elettorato sul legittimo impedimento. Se la vittoria dei si' avesse riguardato una sola questione di merito, acqua o nucleare, sarebbe stato giusto non chiedere le dimissioni del governo. Ma l'immunita' e' il cuore della presenza del premier a Palazzo Chigi e l'elettorato leghista ha detto a Bossi 'basta con Berlusconi'".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog