Cerca

Editoria: Jensen (Metro), cresciamo nel mondo, meno in Europa

Economia

Milano, 14 giu. - (Adnkronos) - Una free press con circa 35 milioni di copie distribuite ogni giorno nel mondo, in 25 paesi a un totale di quasi 25 milioni di persone, molti giovani. E' Metro, il giornale gratuito che cresce sempre di piu', in particolare in Sud America e Asia, mentre ha piu' difficolta' in Europa. La prima free press per lettori e diffusione punta anche al digitale, con l'ambizione, entro il 2016, di ricavarne il 50% delle entrate. La situazione e' stata illustrata stamattina da Per-Mikael Jensen, presidente e direttore generale di Metro International, durante una conferenza, organizzata per la presentazione in anteprima mondiale, della ricerca 'The Metropolitan Report'.

Jensen, che ha fondato il giornale a Stoccolma nel 1995, per poi lasciarlo e tornare nel 2007, nel pieno della crisi economica, mancava dall' Italia da 6 anni. Il presidente sottolinea come "nel resto del mondo Metro sta acquisendo quote di mercato, mentre in Italia "si e' avuto un momento di stallo a causa della crisi". Jensen dice di essere "ottimista" e crede che il mercato italiano "sia maturo, ma ci voglia del tempo perche' torni a crescere".

In Italia esistono 8 edizioni locali di Metro: Roma, Milano, Firenze, Bologna, Torino, Genova, Cagliari e Sassari, per un totale di 850 mila copie e 1,5 milioni di lettori, al pari di altre realta' come la Svezia, gli Stati Uniti e il Canada. Secondo Giampaolo Roidi, direttore responsabile di Metro Italia dalla nascita della prima edizione di Metro a Roma nel 2000, afferma di voler "consolidare le nuove edizioni della Sardegna", ma dice anche di non escludere "l'introduzione di altri numeri di Metro in altre citta' italiane". (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog