Cerca

Porti: Autorita' Nord Sardegna, crisi per Olbia, Porto Torres e Golfo Aranci

Economia

Olbia, 14 giu. - (Adnkronos) - Ancora crisi per i porti del Nord Sardegna, e non accenna ad un'inversione di tendenza, il sistema dei trasporti, da e per l'isola. In linea con l'andamento del primo quadrimestre, l'intero sistema ha perso circa 176 mila passeggeri, il 18 per cento in meno rispetto al 2010. Un altro mese negativo, quindi, quello di maggio, che si aggiunge ad un esordio d'anno poco rincuorante. Lo comunica l'Autorita' portuale del Nord Sardegna.

Lo scalo piu' sofferente, secondo l'Autorita' portuale Nord Sardegna, e' sicuramente quello di Olbia-Isola Bianca. Da gennaio a maggio, il calo di traffico ammonta al 22 per cento, ossia 132.445 passeggeri in meno rispetto allo stesso periodo del 2010. Perdita che riguarda anche i movimenti delle navi, ridotti di circa 690 corse. Effetto, come gia' piu' volte riportato, della sospensione di linee strategiche e della cancellazione, all'ultimo momento, di numerose corse da e per il continente. Solo nell'ultima mensilita', la perdita ha raggiunto ben 62.880 passeggeri, quasi il 30 per cento in meno rispetto al 2010.

Leggero recupero, invece, per lo scalo di Golfo Aranci che, dopo il trimestre nero febbraio - aprile, cresce di un piu' 0,68 per cento rispetto al 2010. Incremento che, comunque, non serve a ribaltare il trend negativo, fermo a meno 15,33 per cento. Sempre con segno meno, nonostante la ripresa del 5,88% a maggio, il numero di corse delle navi, che si attesta su un calo del 12,82%. (segue)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog