Cerca

Roma: inchiesta su presunta evasione fiscale, tra 45 arrestati Pambianchi (6)

Cronaca

(Adnkronos) - A curare tutte le operazioni oggetto dell'inchiesta e secondo quanto accertato dagli investigatori e' stata l'attivita' dello studio di Pambianchi-Mazzieri. Ai gruppi gia' indicati si aggiungono quello dei Francisci, del quale e' titolare Claudio Francisci. Secondo l'accusa per almeno 15 anni hanno compiuto attivita' illecita che ha comportato una bancarotta per distrazione di oltre 57 milioni di euro e l'accumulo di un debito esattoriale pari a oltre 15 milioni. Per le prestazioni offerte lo studio dei due commercialisti avrebbe incassato in nero 2,3 milioni di euro.

C'e' poi il gruppo Mangione che ha portato all'arresto del titolare Renato e due figli, Luciano e Benedetta. Ha subito una bancarotta fraudolenta per distrazione pari a 9 milioni di euro e la formazione di ruoli esattoriali per altri 6 milioni di euro. Le indagini della Finanza hanno anche riguardato il gruppo Gelfusa, titolare del gruppo di vigilanza Centralpol. Secondo quanto emerso ha sottratto fraudolentemente 3 milioni di euro al fisco, ha distratto ingenti somme di denaro in danno di patrimoni societari per 9 milioni di euro, ha trasferito all'estero 9 societa', ha subito il fallimento di 5 societa'. Per questa vicenda sono stati arrestati Gaetano e Claudio Gelfusa, Flaminio Franco Tripodi, Massimo Giorgioni, Marco Bocci e Renato D'Amore.

Infine c'e' il gruppo De Meo, di cui e' titolare Salvatore De Meo. Gli si contesta di aver trasferito all'estero 9 societa' che avevano verso l'erario un debito di 80 milioni di euro. Insieme con De Meo sono stati arrestati la moglie Patrizia Di Mille e il commercialista Ettore Sperduti.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog