Cerca

Acqua: sindaco Perugia, ora serve legge su questione investimenti

Economia

Roma, 14 giu. -(Adnkronos) - Dopo il risultato dei referendum sulla gestione dei servizi idrici "il legislatore deve intervenire sui temi degli investimenti e della remunerazione, tenendo conto dell'indicazione arrivata dai cittadini". E' quanto ha affermato il sindaco di Perugia, Wladimiro Boccali, a margine di un convegno sulla 'Carta delle Autonomie' a Roma, parlando delle conseguenze del voto referendario sulla gestione del servizio da parte dei comuni e dei privati.

Boccali ha sottolineato che "con il referendum si e' creato un vuoto normativo che va colmato chiarendo in che modo si deve attuare il tema degli investimenti". Come ha spiegato il sindaco, infatti, non e' pensabile che i privati, che fanno parte di societa' partecipate, "prendano solo gli utili: la presenza del privato, ancorche' di minoranza, ha un senso proprio al fine degli investimenti".

Non solo. "Al momento sarebbe impossibile per i bilanci comunali" far fronte a tutti gli interventi e, secondo Boccali, in tal caso "si rischia il blocco degli interventi di manutenzione". Sul modo in cui dovranno essere attuati i piani di investimento, secondo il primo cittadino e' necessario che il legislatore intervenga: "Governo e Parlemnto -ha precisato- non possono scaricare il problema sui comuni".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog