Cerca

Torino: voleva comprare il 'Toro', nuovo processo per truffa a Ciuccariello

Cronaca

Torino, 14 giu. - (Adnkronos) - Un nuovo processo per truffa iniziera' il prossimo settembre per Raffaele Ciuccariello, 70 anni, l'uomo che nel febbraio 2009 voleva comprare il Torino calcio. Ciuccariello e' stato rinviato a giudizio dal gip di Torino, Elena Massucco, nonostante il pubblico ministero Giuseppe Riccaboni avesse espresso parere contrario. L'accusa: aver pagato con un assegno scoperto l'acquisto della gestione di una delle piu' grandi discoteche dell'interland torinese.

Secondo la ricostruzione del legale della parte lesa, l'avvocato Andrea Serlegna, Ciuccariello avrebbe pagato il gestore precedente dell'ex Ultimo Impero, oggi Privilege, con un assegno di 90mila euro post datato salvo poi chiudere il conto, lasciando scoperto l'assegno. Il procedimento iniziera' il prossimo 26 settembre.

Appena un mese fa Ciuccariello, insieme al figlio Norbert, aveva chiuso con un risarcimento in contanti di 2500 euro e la remissione della querela il processo per truffa per aver dato alla proprietaria di una panetteria in corso Principe Oddone a Torino, quattro assegni post datati del valore di oltre 5200 euro, poi risultati scoperti, per subentrare nel negozio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Libero Quotidiano

Caratteri rimanenti: 400

blog